Cranio - apparato scheletrico

Questo video tratta il cranio nel suo insieme.

Si può suddividere in neurocranio e splancnocranio, in base e volta cranica. Entrambe queste suddivisioni seguono linee di taglio fittizie che partono dall'osso frontale e si continuano la prima in direzione della protuberanza occipitale esterna dell'osso occipitale, la seconda lungo l'arcata sopraccigliare lateralmente e a seguire verso il basso lungo la faccia anteriore dell'osso sfenoide.

Le strutture più interessanti da osservare a livello della volta cranica sono le suture, che sono: la sutura fronto-parietale (detta coronale), la sutura sagittale tra i due parietali controlaterali e la sutura tra i parietali e l'osso occipitale che si chiama lambdoidea.

Il vertice del cranio si trova a metà della sutura sagittale.

La faccia laterale del cranio include anche alcune ossa dello splancnocranio e presenta come principali strutture la fossa temporale, la fossa infratemporale e la fossa pterigopalatina. Tutte queste strutture sono formate dalla interazione di diverse ossa del cranio, tra cui l'osso temporale, l'osso sfenoide, l'osso zigomatico, l'osso palatino, l'osso mascellare e la mandibola.

Queste tre fosse danno alloggiamento a diverse strutture importanti, come muscoli masticatori, muscoli del cranio e strutture vascolo-nervose.

La faccia inferiore del cranio ha una regione anteriore, in cui si osservano le ossa dello splancnocranio, una regione media costituita dall'osso sfenoide e dalla piramide dell'osso temporale che presenta molte strutture interessanti, una regione posteriore costituita quasi esclusivamente dall'osso occipitale e dalle sue strutture.

La faccia interna del cranio presenta nella faccia superiore svariate creste e le impressioni cerebrali mentre nella faccia inferiore, suddivisa in tre fosse craniche, molte interessanti strutture. La conca nasale, la lamina cribrosa dell'osso etmoide, il tetto della superficie orbitaria e i fori ottici per quanto riguarda la fossa cranica anteriore; la sella turcica per l'ipofisi, lo sbocco del canale carotico, la fessura orbitaria superiore dello sfenoide, il foro rotondo, il foro ovale, il foro spinoso, lo iatus del faciale e il foro lacero (tra corpo dello sfenoide e apice della piramide del temporale, per il passaggio del nervo vidiano) per quanto riguarda la fossa cranica media; il grande forame occipitale, i solchi del nervo ipoglosso e il foro condiloideo, il clivo occipitale, le aperture del meato acustico interno e dell'acquedotto del vestibolo, il grande forame giugulare (formato dai processi giugulari dell'occipitale e del temporale, dove passa da un lato la vena giugulare interna e dall'altro il nervo glosso-faringeo) per quanto riguarda la fossa cranica posteriore.