Video su Inglese

Relatori

"To do" e "to make": differenze nell'uso in inglese

Talvolta ci sono in inglese più modi per descrivere un’idea, una cosa o un'azione per cui invece in italiano si usa un’espressione singola. È il caso del verbo fare che in inglese può essere espresso con il verbo to do oppure con il verbo to make, assumendo dei significati molto diversi. To do si usa infatti per attività, azioni, compiti. Si dirà dunque: “I do some exercise”, “You do sudoku”, “She does her homework”. Ci sono poi espressioni idiomatiche come “to do well” (“passarsela bene”) o “to do a favor” (“fare un favore”), etc. To make, invece, si usa per un fare di tipo creativo o costruttivo. Si dirà dunque: “I make some coffee”, “You make dinner”, etc. Anche con make ci sono espressioni specifiche come “to make an excuse” (“inventarsi una scusa”), “to make arrangements” (“organizzarsi”), “to make a call” (“fare una telefonata”). Infine “to make” può anche essere sinonimo di “to earn” (“guadagnare”).

E per ogni dubbio ci sono anche i sottotitoli!

Tutti i diritti riservati - LearnVid Inc.

Relatori