La lingua - anatomia dell'apparato digerente

La lingua è un organo estremamente importante nel gestire i processi di masticazione e prima digestione del cibo ed ospita inoltre il sistema gustativo, uno dei cinque sensi del corpo umano. Essa è situata all'interno della cavità orale, di cui forma il pavimento.

Essa è vascolarizzata dall'arteria linguale (ramo della carotide esterna) ed è drenata dalla vena linguale, un ramo afferente della vena giugulare interna; la sua innervazione motoria è fornita dal nervo ipoglosso, mentre la trasmissione delle informazioni gustative è possibile grazie ai nervi linguale e faciale.

La struttura della lingua presenta uno scheletro fibroso sul quale si innestano dei muscoli, rivestiti da una sottomucosa e da una mucosa; all'interno di essa sono inoltre contenute delle ghiandole.

I muscoli della lingua sono suddivisibili in estrinseci (cioè che originano o terminano al di fuori della lingua) ed intrinseci, i quali originano e si inseriscono nel contesto della lingua stessa.

I muscoli estrinseci sono il genioglosso, lo ioglosso, il condroglosso, lo stiloglosso e l'amigdaloglosso; essi connettono la lingua alle strutture che la circondano.

I muscoli intrinseci sono invece i longitudinali superiore ed inferiore, il trasverso ed il verticale; essi permettono alla lingua di compiere movimenti estremamente fini e specifici.

La mucosa della lingua è costituita da un epitelio pavimentoso composto non corneificato nel quale sono intercalati i calici gustativi. Le papille gustative sono di quattro tipi: filiformi, fungiformi, vallate e foliate; esse sono deputate alla sensibilità tattile della lingua e, ovviamente, alla sensibilità gustativa.