Muscoli della spalla - apparato muscolare

I muscoli della spalla sono quei muscoli che connettono il cingolo scapolare e l'omero, permettendo alcuni movimenti fondamentali.

Il più grande è il muscolo deltoide, il quale ha forma triangolare con apice posto inferiormente e origina dall'acromion e dalla clavicola; i suoi fasci muscolari si inseriscono con un unico tendine lungo la tuberosità deltoidea dell'omero. Il deltoide permette l'abduzione dell'omero e, in misura minore, la flessione e la rotazione centrale (con i suoi fasci anteriori) e l'estensione e la rotazione esterna, con i suoi fasci posteriori.

Il muscolo sovraspinato origina dalla fossa sovraspinata e si inserisce sul margine superiore della grande tuberosità omerale, andando quindi a rinforzare la capsula articolare della spalla; oltre a questa azione stabilizzante, questo muscolo abduce e ruota esternamente l'omero.

Il muscolo infraspinato origina anch'esso dalla fossa sottospinata e va a inserirsi sulla faccia posteriore del grande tubercolo omerale, rinforzando anche lui la capsula della spalla; con la sua azione, esso ruota esternamente l'omero.

I muscoli piccolo e grande rotondo originano dalla fossa infraspinata della scapola e di inseriscono sull'omero, permettendo due movimenti opposti: l'extra-rotazione e l'intra-rotazione.

Il muscolo sottoscapolare origina dalla fossa sottoscapolare e va ad inserirsi sul piccolo tubercolo dell'omero; esso ha il compito di addurre e ruotare internamente l'omero, oltre a stabilizzare la capsula articolare della spalla.