Scheletro fibroso del cuore - apparato circolatorio

Lo scheletro fibroso del cuore è una struttura costituita dai quattro anelli fibrosi delle valvole cardiache uniti da strutture di connettivo estremamente denso. Il ruolo dello scheletro fibroso cardiaco è duplice: esso funge da sede di attacco delle varie strutture muscolari che compongono il miocardio e, allo stesso tempo, isola elettricamente gli atri dai ventricoli, poiché le quattro camere cardiache non devono mai contrarsi insieme.

Le valvole cardiache presentano al loro esterno un anello fibroso attraverso il quale si ancorano alla struttura muscolare degli atri e dei ventricoli; questi anelli sono connessi tra loro da tre strutture connettivali dette trigono destro, trigono sinistro e tendine del cono. Il trigono destro è attraversato dal setto fibroso, cioè la porzione superiore del setto interventricolare, e dal fascio di His, che attraversa lo scheletro fibroso del cuore per poi biforcarsi in una branca destra ed una branca sinistra; il fascio di His appartiene al sistema di conduzione cardiaco e consiste in un fascio di tessuto miocardico specifico, che è il tessuto responsabile della trasmissione dell'impulso all'interno del cuore.

Se osserviamo le fibre muscolari che compongono gli atri, possiamo notare che esse sono divise in gruppi a seconda del loro orientamento e del loro comportamento. La muscolatura ventricolare è invece più complessa ed è suddivisa nei fasci comuni posteriori ed anteriori, ai quali si aggiungono le fibre proprie che contornano ciascun ventricolo e le fibre suturali che agganciano i due ventricoli tra loro.