Video su Inglese

Relatori

Il verbo "to be": regole ed errori comuni

Un errore molto comune in inglese è quello di scambiare “is” con “it’s”. Il primo è la terza persona singolare del presente di “to be”, mentre il secondo è il pronome di terza persona singolare seguito appunto da “is”. Il punto fondamentale è che in inglese, a differenza che in italiano, il soggetto deve sempre essere espresso, ed esso deve essere un nome o un pronome o un verbo sostantivato. Quindi per dire “Fa freddo” occorre dire: “It’s cold” (e non “is cold”); nella frase di identico significato “The weather is cold” invece non occorre inserire “it’s” perché la funzione di soggetto è già svolta da “weather” e quindi “it” sarebbe una inutile ripetizione. Nell’esempio: “I want to see it, but it's scary” abbiamo bisogno di “it” perché le frasi sono due connesse da “but” e quindi abbiamo bisogno di due soggetti espressi (nella prima frase il soggetto è “I”, nella seconda è “it”).

E per ogni dubbio ci sono anche i sottotitoli!

Relatori