237 Score

relazioni tra altezza e forza

Buongiorno, vorrei fare una domanda abbastanza bizzarra ma ci sto pensando da diverso tempo e non ho ancora trovato una soluzione. Supponiamo che un essere umano cada da un'altezza di due metri. Cade e non si fa male. Supponiamo che ora un essere vivente (per esempio un topo) cada dalla stessa altezza, cosa gli succederebbe? Si farebbe male o resterebbe illeso come l'essere umano? Qual è il fattore che va a influire negativamente nel caso del topo? Grazie.

Il 30 gennaio 2018 alle 23:36, da Matteo Pedrinelli


195 Score

Sulla Terra oltre alla gravità abbiamo l'atmosfera, cosa significa? significa che il topo, che ottiene la stessa accelerazione di gravità, riceve però più attrito da parte dell'aria pesando di meno (in poche parole l'essere umano cade più velocemente perché attraversa l'aria con più facilità avendo peso maggiore. Invece, il topo, viene 'rallentato' dall'aria molto di più rispetto all'essere umano. Di conseguenza il topo cade a terra con velocità molto più bassa rispetto all'uomo. La resistenza dell'aria varia anche a seconda della forma dell'oggetto, se è snello cadrà più velocemente (ecco perché un foglio di carta accartocciato cade più velocemente rispetto ad uno che cade in orizzontale non accartocciato). La resistenza dell'aria spiega quindi perché una moneta cade molto più lentamente rispetto a un grosso sasso. Spero di averti chiarito le idee, ma non sono né un veterinario né un dottore quindi non so dirti chi dei due si fa più male e soprattutto perché, posso dirti chi dei due raggiunge velocità più alte.

Contatti Pubblicità Quality policy Note legali Cookie policy Oilproject Srl P.IVA 07236760968