Il tempio greco: caratteristiche e struttura

In Grecia antica esistevano diverse tipologie di tempio: Periptero, Diptero, a Tholos, Prostilo, Anfiprostilo, in Antis, in doppio Antis, Pseudoperiptero, Pseudodiptero.

Una delle caratteristiche principali che accomunava i diversi templi era un principio generale di equilibrio e armonia. Esso veniva concepito come costante rapporto metrico e bilanciamento tra le parti: pieni e vuoti, luci e ombre, linee verticali e linee orizzontali.
C'era poi sempre un forte legame con l'ambiente naturale, con il quale l'edificio andava visivamente a fondersi.
Gli ordini architettonici, infine, non erano puramente decorativi, ma rispondevano ad una precisa funzione statica.

In collaborazione con VidLab (www.vidlab.it)